Ubuntu for Android, la convergenza del tutto!

httpv://www.youtube.com/watch?v=ZQozs5tXxwY

Finalmente un senso a questi processori sempre piu’ potenti. Finalmente un device che tra storage locali e dati nel cloud, connettivita’ always-on e context-aware, diventa un punto di aggregazione unico per la mia vita digitale. Finalmente un mediacenter che ha anche altre funzioni. Nonostante le cose ancora da migliorare, forse il primo tecnogadget per cui sento davvero la voglia metterci le mani sopra il prima possibile! Speriamo di vedere qualcosa al MWC.

4 Comments

  1. Ciao Alfredo. Avevo letto questa notizia,ma non la ritengo molto entusiasmante. Non ha senso secondo il mio parere,far girare un “finto” sistema operativo sopra ad uno vero. Android non e’ un vero sistema operativo perche’ non dispone di un suo kernel. Si poggia su quello di Linux,che rimane a mio parere il sistema piu’ completo,maturo e stabile. Android e’ uno strato di applicazioni e e un layer scritto sopra alla macchina virtuale Dalvik. Non capisco perche’ lo chiamino sistema operativo. In ogni caso. Avrebbero dovuto caso mai,far girare Android e Ubuntu in modo simultaneo,l’uno in finestra e l’altro fuori. Allora avrebbe avuto senso. Ma e’ chiaro che hanno fatto il contrario,perche’ ora hanno convenienza a farsi spingere da Android,visto che Linux ai loro occhi non offre possibilita’ di guadagni facili ed immediati.

  2. Ciao Mario, io la vedo utile dal punto di vista della portabilità dell’hardware e dall’integrazione dei dati e delle funzionalità. Non ci sarà più bisogno di uno smartphone e di un desktop, ma il tutto si fonde, eliminando tutta una serie di problematiche relative alla sincronizzazione dei dati, obsolescenza del ferro (ti invecchia un device solo, e non due), doppia connessione alla rete, spazio ecc. E poi anche il concetto di cloud viene a modificarsi: semplice storage più che zona di passaggio di dati tra più oggetti che li utilizzano (ovvio, non per tutti i dati).

    Comunque, come sempre, solo dopo che si inizierà a diffondere ed usare una cosa simile capiremo dove ci porterà, prima sono solo speculazioni ;)

  3. La figata sarebbe poter riuscire a farlo. Non ci sono istruzioni dettagliate purtroppo.

Leave a Reply