Windows Phone 7, impressioni a caldo

Dopo un primo contatto al Mobile World Congress e qualche sporadica apparizione in vari eventi milanesi, ieri sera alla Wp7 Pizza ho finalmente tenuto tra le mani un device con Windows Phone 7, il nuovo sistema operativo di casa Microsoft. Quelle che seguono sono le mie impressioni a caldo di una ventina di minuti di utilizzo, con una doverosa precisazione: il sistema provato era una versione intermedia non definitiva, quindi da qui alla data ufficiale di rilascio potrebbe cambiare potenzialmente tutto.

Partiamo dall’hardware: confrontando il primo device equipaggiato con WP7, un telefono LG, con il nuovo Samsung Taylor, tutta la user experience e’ migliorata: schermo dai colori piu’ vivi, notevole sensibilita’ al tocco e una maggiore responsivita’ dell’ambiente. Fattori che la rendono paragonabile con quella del Nexus One. Non male, dato che sul primo modello era davvero a livelli medio-bassi! Non sono stato in grado, ovviamente, di stabilire la durata della batteria, ma suppongo rientrera’ nella media degli altri smartphone, attorno alla giornata con un utilizzo non intensivo.

Per quanto riguarda la parte software, segnalo la recensione di Engadget che copre molto di questo comparto, lasciando qui spazio solo alle mie impressioni. Partendo dall’Homescreen, ho notato che modularita’ e alta capacita’ di personalizzazione hanno la loro comodita’, sopratutto quando si hanno dei contatti o delle applicazioni con cui si interagisce piu’ spesso. Non so se oltre al calendario ed email in arrivo altre informazioni potranno essere rese disponibili direttamente nella schermata di stand-by, ma questa “accessibilita’ al primo sguardo” non e’ male per niente.

Tra le applicazioni di sistema il Calendario mi sembra la piu’ ben fatta, anche rispetto alla concorrenza: una visione mensile e giornaliera degli appuntamenti, con quest’ultima che, grazie allo scrolling verticale, passa ai giorni precedenti e successivi senza interruzioni, permettendo un rapido ed efficace colpo d’occhio sugli impegni che ci aspettano. Possibilita’ di aggiungere piu’ calendari (Google, Exchange ecc), ognugno con un colore diverso. Non ho trovato l’agenda settimanale, ma per quanto dicevo prima, non ne ho sentito minimamente la mancanza.

Apprezzabile il comparto riservato alla Gestione della posta. Diverse viste predefinite, una con tutte le ultime email, una solo con le email ancora da leggere. Non so se e’ possibile definire dei filtri ed associarli poi ad una vista, ad esempio tutte le email ricevute e spedite tra ieri ed oggi, oppure le conversazioni con un certo contatto. Anche qui posso gestire piu’ account di posta: Exchange, Hotmail, Google, oppure un generico server di cui specificare i parametri di connessione.

Continue reading