Kindle Fire, Ubuntu Linux, ADB e Cyanogenmod

Appena avuto tra le mani un Kidle Fire, da sviluppatore Android, ho cercato di capire come installare applicazioni NON provenienti dall’Amazon AppStore: ecco i passi necessari.

Di default il Fire non viene neanche rilevato da ADB, quindi occorre forzare il bridge tramite un semplice file di configurazione da modificare sul proprio pc, come spiegato qui.

  • Aprire il file ~/.android/adb_usb.ini e aggiungere la stringa “0x1949” alla fine del file (senza le virgolette)
  • Riavviare l’adb server, magari tramite il comando adb kill-server
  • Lanciando il comando adb devices ora dovrebbe essere possibile vedere un nuovo device, anche se con il classico problema dei ??????????

La soluzione e’ facile, basta aggiungere queste righe al file /etc/udev/rules.d/51-android.rules:

#Amazon Kindle Fire
SUBSYSTEM==”usb”, SYSFS{idVendor}==”1949″, MODE=”0666″

Dove ox1949 e’, appunto, il manufacturer id. Bene, l’USB Debugging e’ ora abilitato e funzionante.

Per installare applicazioni non provenienti dall’Amazon AppStore, basta andare nei Settings (la rotellina vicino all’orologio), poi More, Device, e abilitare Allow Installation of Application From Unknown sources. Ora un semplice adb install nome_file_app.apk funzionera’ senza fare una piega.

Passiamo a qualche personalizzazione piu’ dura, tipo installare la CyanogenMod 7 sul Fire. Gli smanettoni di xda-developers stanno gia’ elaborando una ROM ad hoc per il dispositivo. Buoni tentativi ;)

Come convertire e leggere PDF, EPUB, RSS, e pagine HTML sul Kindle

Kindle 3Di ritorno dal mio ultimo viaggio in America non ho saputo resistere alla tentazione di comparmi un Kindle di Amazon (Kindle3, per la precisione). In questo post voglio riportare un po’ di esperimenti che ho fatto: lettura di PDF, conversione tra i vari formati di ebook disponibili, lettura di feed RSS , accesso al catalogo di Google Books ecc.

Piu’ contenuti per tutti
Acquistare libri dallo store di Amazon non e’ l’unico modo per ottenere dei contenuti da leggere sul Kindle. Basta infatti attaccarlo al PC e quest’ultimo lo vedra’ come un mass storage device (una pennetta usb). Copiando DOC, RTF, PDF, TXT, HTML ecc nella cartella documents, questi file verranno visti come normali libri e si potra’ iniziare la lettura una volta scollegato il Kindle dal PC.

Mandare per email contenuti al Kindle, originali o convertiti
Invece di copiare i file manualmente, e’ molto piu’ comodo usare il servizio di wireless delivery messo a disposizione da Amazon stessa. Basta inviare una mail con uno o piu’ allegati ad un particolare indirizzo di posta, scelto in fase di registrazione del Kindle con l’accont Amazon. I possessori di Kindle 3G possono usare kindleusername@kindle.com per ricevere subito il file ad un prezzo di $0,15 al mega, mentre se si e’ “solo” sotto copertura WiFi, basta spedire a kindleusername@free.kindle.com per ricevere il tutto senza pagare nulla. Occorre preventivamente registrare gli indirizzi di posta autorizzati a spedire contenuti al proprio device nelle impostazioni dell’account Amazon (Your Account – Manage Your Kindle – Personal Document Settings). Basta abilitarsi le email tra amici di letture, oppure creare un gruppo ed aggiungere l’indirizzo del gruppo tra quelli autorizzati, ed ecco ottenuta un’utile rete di scambio di contenuti interessanti e rilevanti! ;)
L’invio per email accetta i seguenti tipi di file: .doc, .rtf, .htm, .html, .txt, .zip, .z-zip, .mobi, .prc, .jpg, .gif, .png, .bmp.
Questa funzionalita’ offre, inoltre, un servizio di conversione on-the-fly: se nel testo dell’email e’ la parola Convert,  l’allegato viene prima convertito in AZW e poi spedito al proprio dispositivo. Ottimo per i PDF che non vengono visti bene sullo schermo del Kindle, come spiegato in dettaglio appena sotto, oppure per le immagini, automaticamente ruotate.

PDF
Il Kindle3 puo’ leggere nativamente i PDF, anche se non effettua il reflow del documento e quindi, a volte, i caratteri sono troppo piccoli oppure bisogna scorrere e zoomare avanti ed indietro la pagina per leggerla. Per convertire i PDF in qualcosa di piu’ adatto e superare questi problemi ci sono diversi modi:
-usare il convertitore automatico della wireless delivery, ma in questo modo di perdono le eventuali immagini contenute nel PDF.
-usare software appositi come PDFReadPDF2LRF o Auto Kindle eBook Converter, che prendono le pagine del PDF, le convertono in immagini e poi le ottimizzano in base al dispositivo di destinazione. In questo modo pero’, pur ottenendo degli ottimi risultati, si perdono annotazioni e ricerche di testo.
-usare Mobipocker Creator o Calibre per convertire il PDF e poi mandarlo al dispositivo, con risultati variabili e in base al tipo di file sorgente. Calibre e’ trattato in dettaglio piu’ sotto.

Convertire EPUB e tanti altri formati
Grazie a Calibre, un software multipiattaforma, si possono convertire libri in formato EPUB in formato Mobipocket (.PRC), leggibili nativamente sul Kindle. Calibre non e’ solo questo: permette di organizzare la propria libreria sul disco e sul device, legge e converte da e in molti formati (compresi i PDF), gestisce i metadata dei libri, invia i documenti direttamente al proprio device tramite la funzione di email vista prima, e’ un webserver per condividere contenuti e un sacco di altre opzioni. Assolutamente immancabile nell’arsenale del possessore di un Kindle, ormai io faccio tutto con questo programma, PDF compresi.

Leggere offline pagine HTML
Il Kindle ha un suo browser web, ma e’ usabile al massimo con un sito alla volta dato che non supporta piu’ tab. Se invece i link vengono salvati su Instapaper, possono essere convertiti e letti direttamente sul Kindle come un normale libro. Una volta entrati nel sito, nella sezione Download, basta cliccare sull’icona del Kindle ottenendo un file .mobi con il contenuto dei link impaginato ed ottimizzato per questo device. Una volta spedito via email grazie al metodo visto precedentemente, ecco che la rassegna HTML e’ pronta per una lettura offline.
Readability offre una funzione molto simile. Dopo aver installato l’apposito plugin disponibile per tutti i browser, permette di inviare al Kindle, tramite wireless delivery la pagina che si sta visitando, ripulita da tutti i fronzoli inutili (la mail da autorizzare e’ kindle@readability.com). Semplice, immediato e gratuito. Passando invece all’account a pagamento, vengono replicate le stesse funzioni di Instapaper.

Continue reading

Leggere manga, fumetti e comic su Kindle

Di ritorno dal mio ultimo viaggio in America non ho saputo resistere alla tentazione di comparmi un Kindle di Amazon. Un Kindle3, per la precisione. Confermo la fondatezza di tutti i commenti che ho sentito sull’ottima leggibilita’ dello schermo, anche al mare, e sulla leggerezza del device. Inutile dire che tra i primi tentativi ci sono stati quelli per leggerci manga e comics, di cui sono appassionato.

I passi di base sono molto semplici: innanzitutto c’e’ da collegare il Kindle al pc e creare la cartella pictures (tutto minuscolo) allo stesso livello di documents, system ecc. Ogni sottocartella al suo interno sara’ vista dal Kindle come un libro. Quindi basta copiare in /pictures/Naruto546/ tutte le scan del numero 546 di Naruto per poterle sfogliare dal dispositivo. Occorre ricordarsi, nella Home del Kindle, di spingere i tasti Alt+z per visualizzare i nuovi fumetti, dopo aver scollegato il dispositivo dal pc.

Il Kindle 3 ha uno schermo di 600×800 e, in caso di immagini piu’ grandi, queste vengono ridimensionate, viene applicato il dithering e per quelle a colori c’e’ anche la conversione in toni di grigio. Operazioni che portano via 2-3 secondi di tempo per ogni immagine. Pagina dopo pagina, alla lunga questa cosa scoccia un po’, oltre che consumare batteria. Usare invece immagini gia’ ottimizzate rende il cambio di pagina quasi immediato.

Ovviamente esistono diversi software che effettuano questa conversione automaticamente, dai semplici script che utilizzano imagemagick o altri tool, estensioni per file manager, fino a programmi con interfaccia grafica. Riassumo pregi e difetti di quelli che ho provato.

  • E-nki: facile e rapido, legge le immagini JPG, BMP, PNG, GIF, gli archivi CBZ e CBR con cui si trovano molti comic e RAR, ZIP e 7Z. Ridimensione e ruota le immagini, rinomina i file in maniera sequenziale e permette di ordinarli prima di convertirli. Richiede il .NET framework 2.0
  • Mangle: Molto simile al precedente, non legge gli archivi compressi ma permette di creare un indice del libro con nome e prima pagina da cui iniziare la lettura. Scritto in Python, e’ l’unico multipiatta che ho trovato.
  • kindlemanga: converte i file zip, rar, cbz, cbr. Di positivo c’e’ che sono disponibili i codici sorgenti, di negativo che non sono riuscito a farlo funzionare. Richiede Python 2.6
  • Amazon Kindle Image Converter: nato per convertire gli screensaver, questo sito puo’ essere anche usato per la conversione delle immagini senza la necessita’ di installare nulla sul proprio pc. Unici limiti, la velocita’ e l’obbligo di processare un file alla volta.

Continue reading