Ricezione file via bluetooth su Kubuntu problematica?

bluetux.png
Succede che anche una delle migliori distribuzioni GNU/Linux in circolazione (a mio avviso) abbia i suoi problemini su qualcosa che invece, per avvicinare il piu’ possibile gli utenti, dovrebbe funzionare al volo: sto parlando di un fastidioso bug nella gestione del bluetooth sotto KDE che, a partire dalla versione 7.10 (Gutsy) di Kubuntu, rendeva impossibile prima ricevere in toto qualunque file inviato alla nostra linux-box via bluetooth, poi solamente per alcuni telefoni.

Ecco tutta la storia a cui, per inciso, non esiste una rapida soluzione rapida ed indolore:

  • Nella versione 7.10 di Kubuntu (Gutsy), e’ stato segnalato un bug in cui il pacchetto KDEBuetooth non installava il programma kbtobexsrv, necessario alla ricezione dei file via bluetooth.
  • Il bug della mancanza del file e’ confermato anche nelle prime Alpha di Hardy (8.04), ma viene alfine risolto. Non viene pero’ rilasciato nessun pacchetto corretto per Gutsy.
  • Alcune prove per Hardy denotano che la ricezione in Kubuntu con il nuovo kbtobexsvr non funziona con tutti i telefoni. Prove piu’ approfondite circoscrivono questo comportamento a tutti i Symbian, Nokia in primis.

Attualmente quindi, se si possiede un Nokia e si ha KUbuntu Hardy 8.04, cosa e’ possibile fare?

  • Ricompila il pacchetto kdebluetooth a mano, tralasciando le patch applicate da Ubuntu e sperare che tutto funzioni lo stesso
  • Navigare dentro il telefono dal browser obex integrato in KDE. Questa e’ la soluzione che ho usato io e che, dopotutto, funziona senza modificare il sistema anche se si perde in comodita’.

Se invece avete ancora una KUbuntu Gutsy 7.10, ecco le strade tra cui scegliere:

  • Architettura 64bit: installare il package kdebluetooth preso dai repository debian , con un occhio alle dipendenze.
  • Architettura 32bit: usare un pacchetto
    non ufficiale, che include l’installazione di questo file; copiare a mano il file kbtobexsrv, preso dal pacchetto di cui sopra;
  • Per entrambe le architetture: ricompilazione a mano di  kdebluetooth preso dal sito originale grazie al classico configure+make+install; fare il backport manuale del pacchetto da Hardy a Gutsy.

In tutti i casi comunque, se avete un po’ di dimestichezza con la linea di comando e non vi importa dell’automatismo, dell’interfaccia grafica, potete sempre passare per l’utilizzo di un altro server obex, presente nel pacchetto obexpushd. Dopo aver eseguito un sudo apt-get install obexpushd, potete ricevere i file nella vosta home lanciando il comando obexpushd -B, come spiegato in questo post.

Leave a Reply