Kindle Fire, Ubuntu Linux, ADB e Cyanogenmod

Appena avuto tra le mani un Kidle Fire, da sviluppatore Android, ho cercato di capire come installare applicazioni NON provenienti dall’Amazon AppStore: ecco i passi necessari.

Di default il Fire non viene neanche rilevato da ADB, quindi occorre forzare il bridge tramite un semplice file di configurazione da modificare sul proprio pc, come spiegato qui.

  • Aprire il file ~/.android/adb_usb.ini e aggiungere la stringa “0x1949” alla fine del file (senza le virgolette)
  • Riavviare l’adb server, magari tramite il comando adb kill-server
  • Lanciando il comando adb devices ora dovrebbe essere possibile vedere un nuovo device, anche se con il classico problema dei ??????????

La soluzione e’ facile, basta aggiungere queste righe al file /etc/udev/rules.d/51-android.rules:

#Amazon Kindle Fire
SUBSYSTEM==”usb”, SYSFS{idVendor}==”1949″, MODE=”0666″

Dove ox1949 e’, appunto, il manufacturer id. Bene, l’USB Debugging e’ ora abilitato e funzionante.

Per installare applicazioni non provenienti dall’Amazon AppStore, basta andare nei Settings (la rotellina vicino all’orologio), poi More, Device, e abilitare Allow Installation of Application From Unknown sources. Ora un semplice adb install nome_file_app.apk funzionera’ senza fare una piega.

Passiamo a qualche personalizzazione piu’ dura, tipo installare la CyanogenMod 7 sul Fire. Gli smanettoni di xda-developers stanno gia’ elaborando una ROM ad hoc per il dispositivo. Buoni tentativi ;)

Leave a Reply