Installazione di Kubuntu 8.10 a 64 bit

Dopo qualche annetto, anche io mi sono deciso a passare il 64 bit, piu’ precisamente alla Kubuntu 8.10.2 a 64 bit, curioso anche di provare il nuovo KDE 4.2. Di seguito una lista delle cose fatte, guide seguite e altre risorse che potrebbero tornare utili.

PRINCIPALI GUIDE SEGUITE

kubuntu_logo.png

Ovviamente non si può prescindere dalla Started Guide di Kubuntu 8.10, una miniera di informazioni e programmi consigliati.

Ho poi installato il  Flash Player 10 a 64 bit, in versione alpha direttamente da Adobe seguendo questo link. Se il plugin nativo a 64 bit da troppi problemi, c’e’ sempre quello a 32 bit, che sfrutta nspluginwrapper per girare in un ambiente a 64 bit.

Sviluppando con prodotti Microsoft, ho caricatoun ambiente di virtualizzazione, e la scelta e’ caduta su VMware Server 2.0 e le apposite istruzioni per Ubuntu.

Ho disattivato l’IPv6 seguendo questa giuda.

Ho ottimizzato l’aspetto di Firefox in base a quanto scritto qui e qui.

INSTALLAZIONE JAVA

Per l’installazione di Java 6, ho seguito questo post. Inoltre, dovendo sviluppare in Java 1.5, ho anche seguito queste operazioni aggiuntive.

Installazione pacchetti Java 5:
sudo apt-get install sun-java5-fonts sun-java5-bin sun-java5-jdk sun-java5-jre

Controllare che effettivamente siano disponibili le due versioni di Java
update-java-alternatives -l
(visualizza anche il nome del runtime del Java 1.5, nel mio caso java-1.5.0-sun)

Switch da java6 a java5
sudo update-java-alternatives -s java-1.5.0-sun

e viceversa, da Java 5 a Java 6
sudo update-java-alternatives -s java-6-sun

Ovviamente vanno settate di conseguenza anche le variabili JAVA_HOME e PATH per includere i path corretti.
Per controllare la versione attualmente in uso, basta l’output del comando
java -version

PACCHETTI AGGIUNTIVI

Tra i pacchetti vari e ulteriori che ho installato: nmap, openssh-server, wine

Per i font, ho seguito questa guida che li illustra anche: 300+ Easily Installed Free Fonts for Ubuntu, e alla fine li ho installati tutti!
sudo apt-get install ttf-gentium ttf-dustin ttf-georgewilliams ttf-sjfonts sun-java6-fonts ttf-larabie-deco ttf-larabie-straight ttf-larabie-uncommon

Ho installato, mediante Wine, Microsoft eBook Reader per leggere i file .lit direttamente sotto Linux. Terminato il setup del programma, ho copiato il file C:\Windows\system32\msvcirt.dll preso da un’installazione di Windows nella cartella ~/.wine/drive_c/windows/system32, altrimenti il programma partiva ma si chiudeva subito dopo. Inoltre, appena dopo aver aperto il primo eBook, viene creata una cartella “My Library” all’interno di quella mappata come cartella “My Documents” nelle opzioni di wine. Copiare qui dentro i file .lit per vederli visualizzati nel Microsoft eBook Reader.

Dato che in KDE 4.2 manca il comodi menu’ contestuale per comprimere e scompattare file e cartelle, l’ho aggiunto io prendo in prestito i comandi da questo ServiceMenu. Manca purtroppo il path da impostare per far funzionare gli script. Per questo ho spostato tutti i file creati in ~/bin nella cartella /usr/local/bin. Alternativamente si puo’ aggiungere ~/bin nella variabile PATH.

PROCEDURE VARIE

Disattivare lo speaker da pc:
rmmod pcspkr
echo “blacklist pcspkr” >> /etc/modprobe.d/blacklist”

Leave a Reply