Il servizio Cinema di ItaloTreno anche su Android

Alla mia prima esperienza su ItaloTreno, ho notato che nel portale interno c’e’ un servizio di video on demand gratuito per i viaggiatori. Molto comodo se di dispone di un portatitle, impraticabile da tablet e smartphone Android. Ma grazie ad un po’ di sperimentazione, alla fine sono riuscito a vedere i film anche sul mio Galaxy Nexus.

** DISCLAIMER **: quanto segue e’ il risultato di alcuni tentativi con scopi puramente accademici, non e’ mia intenzione incitare utilizzi dei contenuti del portale che vadano oltre quanto consentito dal portale stesso.

Per prima cosa ho aperto un video dal portatile e ho dato un’occhiata al codice sorgente della pagina, nel caso specifico “Burn after reading”. Questa parte qui mi e’ sembrata subito interessante:

<script type='text/javascript'>
  jwplayer('mediaspace').setup({
    'flashplayer': '/bundles/ntvportal/flash/player.swf',
    'file': 'movies/Burn-after-reading_ita_854x480_3000kbps.mp4',
    'streamer': 'rtmp://portal.italolive.it:1935/vod/',
    'autostart': 'true',
    'icons': 'false',
    'controlbar': 'bottom',
    'width': '905',
    'height': '545',
    'provider': 'rtmp',
    'modes': [
      {type: 'flash', src: '/bundles/ntvportal/flash/player.swf'},
        {
          type: 'html5',
          config: {
           'file': 'http://portal.italolive.it:1935/vod/_definst_/mp4:movies/Burn-after-reading_ita_854x480_3000kbps.mp4/playlist.m3u8',
           'provider': 'video'
          }
        }
    ]
  });
</script>

Ho quindi provato ad inserire nel browser l’url che appare nel secondo parametro file, cioe’ questa: http://portal.italolive.it:1935/vod/_definst_/mp4:movies/Burn-after-reading_ita_854x480_3000kbps.mp4
ottenendo la seguente risposta dal server:
Wowza Media Server 3 Special Perpetual Edition 3.0.4 build1127
Ottimo, il servizio di streaming on demand dei contenuti e’ gestito da un server un Wowza Media Server.

Cercando un po’ in giro, ho trovato questo thread che spiega come si possono aprire direttamente i diversi tipi di streaming disponibili. Nella sezione Playback alla voce “RTSP/RTP player or device” ho notato un formato di indirizzo molto simile a quello visto nell’html:
rtsp://[wowza-address]:1935/vod/_definst_/mp4:myvideos/sample.mp4
che, trasposto con quello letto nell’html, diventa: rtsp://portal.italolive.it:1935/vod/_definst_/mp4:movies/Burn-after-reading_ita_854x480_3000kbps.mp4
Aperto il fido VLC, ho inserito quindi l’indirizzo e bingo, lo streaming del video si e’ aperto.

Il gioco e’ fatto, basta aprire l’indirizzo precedente con una qualunque applicazione Android in grado di leggere streaming rtsp, come ad esempio MX Player e buona visione a tutti!

Bonus track: facile pensare che, una volta ottenuto l’indirizzo della sorgente RTSP, grazie al parametro -dumpstream di mplayer, sia possibile salvarla in locale. Ma eseguendo il comando
mplayer -dumpfile Burn-after-reading_ita_854x480_3000kbps.mp4 -dump rtsp://portal.italolive.it:1935/vod/_definst_/mp4:movies/Burn-after-reading_ita_854x480_3000kbps.mp4
mplayer mi ritorna il seguente errore:
“A single media stream only is supported atm. rtsp_session: unsupported RTSP server. Server type is ‘Wowza Media Server 3.0.4 build1127’.”
Anche in questo caso un po’ di sana ricerca mi ha portato alla soluzione del problema: sostituire il protocollo RTSP con RTMP, trasformando il comando in:
mplayer -dumpfile Burn-after-reading_ita_854x480_3000kbps.mp4 -dumpstream rtmp://portal.italolive.it:1935/vod/_definst_/mp4:movies/Burn-after-reading_ita_854x480_3000kbps.mp4

** LO RIPETO ANCORA **: non voglio in nessun modo incitare utilizzi dei contenuti del portale in modi che vadano oltre quanto consentito dal portale stesso. Solo spero che presto il servizio offerto permetta una visione dei film offerti anche da tablet e smarthphone Android, e nel frattempo mi arrangio come posso.

1 Comments

  1. Non conoscevo italo treno. Sembra che abbia una gestione moderna. Peccato che non copre le marche. Tu ora non sei + nelle marche,perciò puoi usufruirne,noi no…

Leave a Reply