Hardware Recycling: TabletPc Compaq TC1000

login_tn

Compaq TC1000: uno dei primi TabletPc a comparire sul mercato, ormai ben più di 4 anni fa. Linee eleganti, autonomia di tutto rispetto, RAM e hard disk al top della gamma per quell’epoca. Un ottimo prodotto insomma, oggi però non piu’ capace di tenere il passo con i nuovi programmi che il mercato ci offre. Ma con l’aiuto di GNU/Linux,un po’ di pazienza e qualche configurazione, possiamo trasformare quest’ottimo tablet in una stazione multimediale e postazione di web surfing completa, sotto ogni punto di vista. E non solo!

(Instructions in english, commento in italiano)

Qui c’è il file con tutte le operazioni fatte (english) e qui invece l’archivio con tutti i file di configurazione

Commento all’installazione

Uno dei pochi nei di questo computer è purtroppo proprio il processore: un Transmeta Crusoe a 1Ghz, che non riesce a stare molto al passo con lo stesso Windows XP Tablet Edition preinstallato sulla macchina. Figuriamoci con la nuova versione 2002. Per questo ho scelto di utilizzare GNU/Linux, anche se mi è costato qualche giorno di test per configurare tutto a puntino, ora ho un tablet che posso ritenere veloce per l’hardware di cui dispone e che con qualche accortezza, trasforma radicalmente la sua interfaccia per meglio soddisfare le mie esigenze.

  • Scelta della distribuzione Linux

Tra le varie alternative a disposizione, ho optato per una Xubuntu 6.06, che coniuga molto bene una distro stabile e facilmente installabile e un windows manager leggero e performante, Xfce. L’ideale per una macchina un po’ datata come il TC1000. Senza contare poi che questa Xubuntu supporta nativamente l’automount delle periferiche usb, un nuovo file managar, Thunar, al posto del classico rox-filler e svariate altre cose. Un plauso al team di Xubuntu, davvero.

  • Considerazioni sull’interfaccia

Ho deciso di usare questo tablet in due modalità: quella classica da simil-notebook, con tutti i programmi a disposizione, rendendo quindi  necessario l’ausilio della tastiera e del mouse esterni, mentre l’altra e’ una modalità orientata all’uso con sola penna. Ovviamente in questo secondo caso l’insieme dei programmi fruibili sarà necessariamente più limitato, però si avranno parecchie semplificazioni in operazioni quali vedere un film, navigare su internet, sentire della musica ecc. La strategia che ho scelto per realizzare questo sdoppiamento dell’interfaccia è semplicemente usare più utenti, ognuno con le proprie configurazioni particolari, ma anche con configurazioni condivise per programmi quali Thunderbird, Firefox, Listen ed altri, di modo che ci siano sempre le stesse caselle di posta, gli stessi segnalibri e le stesse collezioni di file audio, ma in un contesto d’interfaccia completamente diverso. Basta quindi effettuare un logoff e scegliere il profilo piu’ adatto alle operazioni che si vogliono fare, tipo guardare un film seduto sulla poltrona senza il peso della tastiera, piuttosto che scrivere una mail seduti davanti alla scrivania.

  • Siti con guide per l’installazione

In Internet già molti hanno installato Linux su questo hardware, quindi mi limiterò a riportare eventuali differenze o ottimizzazioni che si discostano da quanto già scritto e ampliamente collaudato. Mi sono riferito principalmente a questi siti:
HOWTO: Gentoo GNU/Linux on Compaq TC1000
Linux Tablet PC – Debian GNU/Linux on the Compaq Tablet TC1000

  • Prima installazione e ottimizzazioni di base

Dopo aver ripartizionato lo spazio su disco e aver lasciato a Windows circa 5Gb (più che abbondanti per non usarlo neanche), ho installato la Xubuntu con tutti i default proposti. ACPI riconosciuto, scheda di rete e wireless presa a volo, driver per la scheda nvidia caricato direttamente in Xorg… Insomma, la vita di un linuxiano qualche anno fa era molto ma molto piu’ difficile! Partito il sistema, ho subito fatto qualche ottimizzazione indispensabile: installato il kernel precompilato per processori 686, riavviato e rimosso quello di default per i processori 386, lasciata l’apertura di una solo console tty sotto /etc/inittab per risparmiare un po’ di ram, e ho tolto dalla partenza automatica servizi come LVM, EVMS, Cups e HPLip, questi ultimi due dato che non devo stampare con il tablet

  • Configurazione per i bottoncini laterali

Seguendo le istruzioni dei siti riportati, ho rimappato i tastini in alto per poter essere utilizzati anche sotto GDM. Ho però pensato che nella modalità d’utilizzo “solo penna” non ho modo di battere nessun carattere per immettere ne il nome utente, ne la relativa password. Fortunatamente per il nome utente ci pensa già GDM: tra i temi preinstallati ce n’è uno che permette di scegliere con quale account fare il login selezionandolo dalla lista di account esistenti, mentre per la password, ho rimappato uno dei bottoni come una lettera, quindi impostando la password di un utente uguale a “aaaaa” (per esempio) e rimappando un bottone come “a”, basta spingerlo 5 volte e poi confermare spingendo il jog-dial per accedere. Ottimo!

  • Configurazione del driver della penna

A differenza dei suoi successori, dal TC1100 in poi, questo tablet non usa un hardware Wacom per la penna, supportato nativamente dalla Ubuntu 6.06 e derivate, Occorre quindi scaricare e complilare i driver a mano, a secondo della versione del kernel che si ha e poi modificare il file di configurazione di Xorg per fare funzionare il tutto. Puo’ sembrare una cosa lunga, ma in realtà è abbastanza facile.

  • Ottimizzazioni Xorg per driver nvidia

Anche se con il driver proprietario nvidia si puo’ ruotare lo schermo del tablet al volo, non si puo’ dire lo stesso per la penna, dato che non riconosce la rotazione e quindi sballa tutto il puntamento. Per ovviare a questo problema, ho editato il file di avvio di Grub cosicche’ si possa scegliere direttamente in fase di boot se usare lo schermo in orizzontale o verticale, e di conseguenza orientare la penna. Non è il massimo, ma funziona. Ho agito impostando un parametro nella stringa usata da Grub per lanciare il kernel, parametro che poi diventa variabile d’ambiente dentro Linux, gestito quindi da uno script che parte all’avvio e sovrascire l’xorg.conf con quello giusto per modalita’ di visualizzazione che si e’ scelto. A questo punto il gioco è fatto. Nei siti segnalati si usa lo stesso trucchetto per impostare anche il TwinView, ovvero la possibilità di affiancare allo schermo del tablet un altro monitor, ed usarli come se fosse un unico schermo.

  • Multimedia

Lo spasso più grande è stato tutto in questa fase: ho instatti aggiunto i repositoty marillat (che vanno bene anche per ubuntu), installato i win32codecs, e poi mplayer-686 e realplayer, cosi’ da non aver problemi nella visualizzazione di qualsiasi tipo di file audio/video. Inoltre, a discapito delle prestazioni, ho installato anche Listen, ottimo player audio con funzioni di ricerca automatica di copertine, testo delle canzoni riprodotte ecc ecc. Aggiunti i repository specifici, rintracciabili sul sito del programma, ho dovuto prima installare il pacchetto python-gnome2, non richiesto dalla dipendenze di Listen, ma necessario sotto Xfce

  • Programmi aggiuntivi

Utili programmi da usare con il tablet sono sicuramente Gournal, xvkbd (gok, seppur piu’ bella, l’ho trovata troppo pesante e poi va in conflitto con i driver per la penna), e altri, che potrete trovare nelle guide segnalate. Ho inoltre configurato il pannello di Xfce per avere a disposizione molte funzioni utili, ma altrimenti impossibili da usare nella modalità “solo penna”. Ho aggiunto infine anche un server SSH (o FTP, come preferite voi) per poter uploadare i file da vedere successivamente sul tablet.

Screenshot

booting_tn Booting del tablet dopo la prima installazione
login_tnSchermata di login per scegliere il tipo di interfaccia
full_mode_tn L’interfaccia in modalità con tastiera e mouse…
onlypen_mode_tn …qui invece in modalità solo penna
listen_tn Ascoltare la musica con Listen…
firefox_tn …mentre magari si naviga un po’ con Firefox
editing_tn L’editing di un file tramite xvkbd…
gournal_tn … Gournal per prendere qualche appunto…
gimp_tn… e l’immancabile GIMP!

14 Comments

  1. ciao ottimo lavoro ti volevo chiedere io ho un tach screen e volevo un programma di interfaccia grafica per lanciare subito i programmi hai dei suggerimenti?

  2. beh, come puoi vedere dagli screenshot, io ho semplicemente usato le applet standard del pannello, aggiungendo vari bottoni per le applicazioni che mi servivano piu\’ spesso.
    Oppure ho messo le icone direttamente sul desktop (quelle che vedi nello screenshot in modalita\’ solo penna)

  3. So beautiful it is.
    I have a tc1000 too, but i’m a new guy in Linux.
    So…Could you supply a Full or Pure IMAGE of your tc1000 Xubuntu OS on rapidshare, etc? If you can help…
    Thank you very much.

  4. GRANDISSIMO!!! finalmente qualcuno che inserisce i dettagli per resuscitare questo gioiello con linux :) l’ho preso su ebay da poco, e in effetti con xp tablet edition è davvero lento…

    Ti faccio una proposta: in pieno spirito GNU, che ne diresti di condividere (come chiedeva tc1000user) la tua bellissima immagine? magari fatta con clonezilla, così tanti fortunati possessori potranno resuscitare questo bel tablet! Io posso mettere a disposizione la banda sul mio sito se può essere utile (ho un hosting su servage, di banda per un po’ ne ho a iosa).

    Se vuoi brandizzare l’immagine a tua immagine e somiglianza (!) ben venga! Salveresti un tc1000 bello funzionante dall’essere scaraventato contro il muro…perché non ci riesco proprio a far funzionare correttamente windows su questa macchina..figurati linux!

  5. guarda, per me non ci sono problemi… ora ho lasciato il piccolo nell’altra casa, dove non tornero’ prima del 9 gennaio… ma quando torno vedo di togliere quelle 2 password personali che ci ho messo e di fare una bella immagine pronta da condividere… poi magari ci risentiamo per vedere come fare l’upload e la pubblicazione online…

    ciao e grazie per l’interesse :)

  6. rainbow anche io ho lo stesso computerino sotto mano mi sarebbe utile anche a me avere una copia della distro Rainbowbreze….. una domanda ma come si fa installare su questo computer ? devo inserire un lettore dvd usb e parte l’installazione? inoltre come si accede al bios ? ciaoo e sei un grande!

  7. ciao…mi aggiungo anch’io alla “petizione” per la pubblicazione di un’immagine della tua creaturina…ricreare tutto da capo mi ci vorrebbe troppo tempo visto che sono agli inizi con linux….avere la tua opera come base aiuterebbe non poco l’ottimizzazione di questo fedele compagno…

    spero tu possa renderla disponibile a noi poveri newbie di linux =D

  8. Ciao Rain, non so se segui ancora questo post, ma provare costa niente. Ho anch’io Il mitico Tc 1000 che Win ha reso inservibile fin dai tempi di SP2. Ho sentito parlare di Ubuntu Light, o netbook remix. Sono distro più nuove di quella che hai usato, non so se è meglio o peggio: tu che ne pensi. Premetto che sono un discreto utente Win e Mac ma nulla di più, mentre linux lo sto scoprendo per pura curiosità adesso. La distro più nuova dovrebbe garantire maggiore facilità, ma è così? Poi non mi dispiacerebbe perdere l’utilizzo della Penna e il Touch Screen. Hai consigli? Aspetto con speranza, anticipatamente grazie

  9. Ciao, complimenti ormai il tuo howto è di livello .. internazionale, infatti molti dei link che fornisci sono stati già cancellati. Sto usando xubuntu 8.04 (la 9 e la 10 secondo me sono troppo pesanti ormai e preferivo non passare a distro troppo light). Il driver della penna è supportato, xserver-xorg-input-fpit, ma la versione che trovi nel repository di xubuntu 8.04 è bacata. Ho scaricato i sorgenti da ftp://ftp.x.org/pub/individual/driver/xf86-input-fpit-1.2.0.tar.gz. Attenzione, le vers. > 1.2.0 non sono più compatibili con 8.04. La compilazione richiede xorg-dev, ma si fa. E’ veramente bello. Devo ancora installare le altre cose, vi aggiornerò. Spero di non incagliarmi nei driver nvidia. :) Peshor.

  10. Ciao, rainbow. Ho terminato la maggior parte delle installazioni. Per i driver ho usato nvidia-glx, l’avvio di X è molto più rapido, nonostante questo non riesco a ottenere la rotazione. Inoltre la penna funziona solo commentando l’opzione “AlwaysOnCore” in xorg.conf. Temo che sia il kernel non perfettamente compatibile. In effetti avrei preferito usare Xubuntu 6.06 ma ho optato per 8.04 perchè vorrei utilizzare il tc1000 ancora per un po’ e 6.06 sta per andare in pensione come repository. Adesso proverò a giocare un po’ con i file di configurazione di X, ma per caso ti viene qualche idea? A questo punto mi aggiungo alla petizione per una immagine del tuo sistema, peraltro se riuscirò a finire la mia 8.04 potrei fornirlo anche io. ^:^ Peshor

  11. grande peshor, sono contento che tu abbia portato tutto sotto la 8.04, che effettivamente offre il supporto piu’ aggiornato a diversi pacchetti, soprattutto xorg…

    che dire, se riesci a finire l’immagine, troviamo dove hostarla e la buttiamo su, che vedo dai post che e’ una feature molto richiesta… la mia, ormai, e’ davvero vecchia e non aggiornata…

    inoltre, se hai voglia di scrivere 2 righe, ma proprio 2, posso aggiornare questo tutorial con le nuove configurazioni per far andare una 8.04 la posto della 6.06

  12. Ciao. Guarda nel frattempo non ho resistito, e sono a xubuntu 9.10. La differenza di velcità è minima e dipende molto dalle installazioni. Meglio fermare ogni servizio stoppabile. Anche ridurre i mingetty aiuta. Ho usato soprattutto questo thread: http://ubuntuforums.org/showthread.php?t=1325644 per la precisione il primo post in particolare. L’autore dice di usare ubuntu 9.10 e non xubuntu ma poi ho visto che ha installato 256M aggiuntivi..
    Ho aggiunto 1G di swap, anche se sembra esagerato almeno 1.5G li metterei perche sforare con 256 e’ obbligatorio, ma se lo swap e’ poco ci possono essere dei brevi e frequent out-of-memory, e ciao. Ho installato tutto qello che ho potuto seguendo i tuoi e gli altri suggerimenti, inclusi google-chrome e skype, che su 9.10 vanno. In teoria andrebbe anche la 10.04 ma li per fpit non c’è nessun modo per ora. Nella 9.10 è andato bene quello del repository. Infine le librerie nvidia accelerano molto, ma non sono riuscito a usarle, ho usato le librerie nouveau. Il file xorg.conf è comunque quello che fa la differenza per xrandr, probabilmente avendo più tempo si riesce a fare fungere le librerie nvidia. Ci ho lavorato molto. Ho giusto il tempo di mettere da parte l’immagine.. e devo restituire il tc1000 al proprietario.. Ebbene si, sapendomi uno smanettone perso mi ha fatto il favore di farmi installare linux sul suo tablet. Appena potrò creerò una pagina sul mio sito (che ora è down), adesso non riesco proprio. Se hai pazienza, è http://www.anackin6.net (anche ipv6). Per ora xorg.conf e i dettagli: http://shorttext.com/erdt7e751d

  13. Did you guys find a location to place your image of this working on the tc1000? Not much going on with the tc1000 or the tc1100 for install support lately I happen to have one of each. I love playing with Linux, but that is all the further I’ve taken it,just playing around, you guys seem like you got some stuff figured out. cool.

Leave a Reply