Comune e posto di lavoro

Nel 2005 partecipai ad un concorso per un posto da istruttore informatico presso il comune di Civitanova Marche, arrivando terzo nella graduatoria finale.

Quest’anno, dopo il pensionamento di un impiegato del CED, e’ stata approvata l’assunzione di una nuova persona (delibera 298 del 02/07/2007). Sapendo che il secondo della lista non aveva intenzione di accettare il posto, tecnicamente sarebbe stato il mio turno, ma invece, a neanche 4 settimane dalle elezioni comunali, le cose sono andate un po’ diversamente.

Infatti, leggendo la specifica delibera (315 del 13/07/2007) della riunione di giunta dove e’ stato deciso come procedere all’assunzione, si possono  apprendere cose abbastanza interessanti e, almeno dal mio punto di vista, non tutte cosi’ condivisibili e limpide.

RITENUTO che la selezione del personale attraverso la procedura concorsuale consente di valutare “titoli” e “conoscenze” e che entrambi questi fattori non sono più oggi sufficienti a garantire l’amministrazione nell’individuazione del candidato “migliore” e che alla conoscenza devono aggiungersi ulteriori elementi perchè il solo “sapere” non rappresenta più una garanzia adeguata;
Dalla mia interpretazione di quanto letto, mi sembra che la procedura del concorso, secondo i politici della mia citta’, non e’ piu’ cosi’ efficace come il resto d’Italia crede… E allora mi chiedo, perche’ continuare a fare concorsi per assumere nel settore pubblico, con gran sprego di soldi e tempo, se questo metodo ormai non e’ piu’ buono? Esiste un metodo migliore? Ma certo, e Civitanova Marche ha la soluzione, basta continuare a scorrere la delibera…

RITENUTO che la procedura selettiva di mobilità esterna prevista dall’ente con il predetto Regolamento consenta di ampliare e completare l’oggetto di analisi della valutazione: non più solo la conoscenza ma – più in generale – le capacità lavorative, le attitudini, le caratteristiche professionali, la competenza e le motivazioni;
Mobilita’, ecco la parola magica. Ma se posso permettermi di insunare un dubbio, allora mi chiedo come mai la domanda di trasferimento e’ stata fatta da una persona che nel precedente incarico svolto non ha avuto molto a che fare con il tipo di informatica gestita da un CED, come mai non e’ stato fatto nessun colloquio con questo soggetto da parte del personale tecnico del comune di Civitanova prima della selezione, come mai, a corti discorsi, mi sembra che sia stata accettata una domanda di mobilita’ a scatola chiusa.

RITENUTO che l’opzione per la mobilità esterna rappresenti una soluzione coerente con le più generali logiche della riduzione del costo del personale della pubblica amministrazione nel suo complesso e pertanto rappresenti la soluzione di reclutamento da privilegiarsi rispetto ad altre per la salvaguardia dell’interesse pubblico generale;
Pero’ mi si permetta una considerazione: se una persona va via dal suo precedente posto, non dovrebbe lasciare un buco che in qualche modo va ricolmato? E quindi non occorrerebbe fare un nuovo concorso per assumere chi dovra’ sostituirlo, vanificando questa “salvaguardia dell’interesse pubblico”? Se cosi’ non fosse, significa che quell’incarico era del tutto superfluo, quindi l’interesse pubblico non e’ stato salvaguardato fino ad oggi.
UPDATE: effettivamente, a qualche mese di distanza da questa vicenda, hanno fatto un concorso al comune di Macerata per l’assunzione di una figura uguale a quella che era andata via, con le stesse mansioni e compenteze. Che sia servito proprio a colmare quel buco lasciato aperto, con un aumento di una unita’ nell’organico complessivo della P.A. italiana?

2) Di individuare nella mobilità ex art. 30 del D.Lgs. n. 165/2001 la modalità di reclutamento per la copertura del posto vacante di categoria C1 – profilo istruttore infromatico – prevista dal piano annuale del fabbisogno del 2007.
Come chiaramente emerge da quest’ultimo estratto della delibera, e’ sfumata l’opportunita’ di lavorare nel comune della mia citta’… :(

Ah, ovviamente poi sono venuto a sapere parecchi retroscena della vicenda, di legami e di parentele, che preferisco pero’ non riportare in questo post, che non si sa mai… Ovviamente quanto espresso è una mia pura opinione personale. E quello che viena lasciato intendere, e’ una vostra opinione personale.

Leave a Reply